Media Event Content Agency

L’immagine perfetta per il tuo progetto

Share:

Lo sapevate che il cervello umano processa le immagini prima e più velocemente delle parole, e che le ricorda anche con più facilità?

Ma c’è di più, vari studi in materia di neuroscienza hanno dimostrato che il cervello è fortemente attratto dalle immagini, che hanno il potere di stimolarlo e influenzarlo evocando sensazioni che rimangono impresse nel tempo.

In questo contesto la ricerca immagini per un progetto, tipo una presentazione, diventa un momento molto importante che deve essere gestito con molta attenzione.

Ma come si fa a scegliere l’immagine giusta?


L’immagine giusta è quella che enfatizza, sottolinea e definisce il concetto che volete esprimere, sono bandite superficialità e generalizzazioni.

Il discorso si complica un po’ quando si trattano argomenti molto generici (felicità, progresso, tecnologia…) e il rischio di cadere nel banale è molto alto.

Ricordate che la scelta di una foto sbagliata può compromettere totalmente il senso della comunicazione… guardate il disastro fatto su Facebook da Algida in occasione della Festa della Donna qualche anno fa.

L’associazione tra la Festa della Donna e la rosa è decisamente poco originale!

Il post sarebbe passato totalmente inosservato Di originale però c’è la scelta (voluta o no, chi lo sa…) del cioccolato con il suo colore caratteristico che ha dato vita a un epic fail destinato a diventare un classico del genere!


Nella progettazione della vostra presentazione però dovreste tenere conto anche dell’effetto d’insieme di tutte le foto scelte, visto che probabilmente vi troverete a dover scegliere tante foto diverse [ognuna della quali dovrebbe rispettare singolarmente le “regole” di cui sopra].

Un consiglio per ottenere subito un effetto “professionale” è quello di prestare molta attenzione alle cromie delle foto.

Scegliere foto con colori simili (tutte in bn, o toni caldi o freddi, magari tutte foto con un colore predominante) vi aiuterà a rendere la vostra presentazione più omogenea e a dare immediatamente un effetto wow!


Lo stesso discorso si può applicare anche al contenuto delle immagini; potete scegliere immagini dove ci siano sempre persone o al contrario dove non ci siano mai e ci siano solo elementi naturali o forme astratte.

Sarebbe fantastico poi che la scelta di immagini di un certo tipo fosse finalizzata al messaggio, per esempio nella presentazione di un nuovo servizio assicurativo per famiglie potreste scegliere delle immagini dai colori caldi e con persone sempre presenti in modo da “riscaldare” un po’ un discorso che altrimenti sarebbe decisamente tecnico e freddino.


Ma dove posso cercare delle immagini da usare?


Partiamo dal dire che le immagini che trovate sul web potrebbero non essere utilizzabili come e quando si vuole.

Alcune, infatti, potrebbero essere coperte da copyright e nel caso di utilizzo non idoneo si potrebbe essere multati… è una possibilità davvero remota ma è giusto sapere che è così.

Quindi a meno di non avere la passione per la fotografia, di solito ci si rivolge alle banche immagini online gratuite o a pagamento dove inserendo parole chiave si possono trovare moltissime immagini tra cui scegliere.

Tra le banche immagini più conosciute a pagamento ci sono Shutterstock e Getty Images,
ma ce ne sono molte gratuite per esempio:
– Pexels
– Unplash

– Burst shopify


Oltre al discorso diritti, utilizzare immagini scaricate da banca immagine ci assicura che non avremo problemi di qualità/risoluzione troppo bassa, anzi di norma la qualità delle immagini che troviamo su banca è molto più alta di quanto realmente necessario per presentazioni e video.

In tal proposito vorremmo fare un piccolo inciso:

usare immagini ad alta risoluzione all’interno di presentazioni / video è un errore!

La qualità corretta di un’immagine dipende dal mezzo con cui l’immagine verrà guardata; per immagini che verranno viste a monitor o proiettate (video e presentazioni) la risoluzione massima sarà quasi sicuramente la dimensione del Full HD ovvero 1920×1080 pixel, immagini a risoluzione maggiore avranno come unico effetto quello di far lievitare il peso della vostra presentazione e non avranno una qualità migliore.

La situazione cambia completamente se parliamo di immagini che vanno in stampa, ma questo è un discorso che affronteremo un’altra volta!

Le immagini prese da banca immagini quasi sicuramente andranno ottimizzate, ovvero ridimensionate alla dimensione corretta.
Ma come si fa?


In teoria dovreste usare un programma apposta, tipo Photoshop (con il quale potreste controllare anche vari altri parametri) ma, in casi estremi, se proprio non avete alternativa vi sveliamo un piccolo trucchetto da utilizzare direttamente in PowerPoint:

Importate l’immagine a dimensione originale in PowerPoint:
Tasto destro sull’immagine
Taglia
Opzioni Incolla
Incolla come immagine


E anche per questa settimana è tutto, ci vediamo alla prossima puntata di #FLUXXAcademy #FLUXXGfx

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su